Riberella - Arancia Ribera di Sicilia D.O.P.

NEWS:  Dal 3 al 5 febbraio 2016 l'arancia di Ribera DOP Riberella presente alla Fruit Logistica di Berlino. - Riparte la campagna «Bevisalute» delle spremute di arance siciliane a un euro.

L'ARANCIA DI RIBERA DOP ALLA FRUIT LOGISTICA DI BERLINO 3/5 febbraio 2016

Halle 4.2 C 13 Stand 2 

 

L’Arancia di Ribera DOP Riberella, dal 3 al 5 febbraio 2016 parteciperà, come di consueto, all’edizione 2016 della Fruit Logistica di Berlino, il più importante appuntamento internazionale del settore ortofrutticolo.

Un’ulteriore occasione per rafforzare la posizione sul mercato estero dell’unico agrume al mondo con il riconoscimento DOP e poter incontrare e accogliere i molti clienti che la Riberella ogni anno acquisisce nei diversi paesi europei in cui commercializza i propri prodotti.

Una grande vetrina sulla quale il Consorzio continua a puntare molto per migliorare la conoscenza e l’apprezzamento delle nostre varietà di arancia prodotte con il marchio DOP e il marchio biologico a livello mondiale.

La manifestazione si terrà dal 3 al 5 febbraio 2016 e il Consorzio sarà presente con un proprio spazio, insieme con il Distretto Agrumi di Sicilia nella Halle 4.2, C 13 Stand 2, in una collettiva dell’Assessorato Agricoltura della regione Siciliana.

“Crescono le superfici di agrumeti ad agricoltura biologica nel nostro territorio e l’intraprendenza di molti giovani produttori interessati ai mercati europei. La Fruit Logistica, quindi, rappresenta l’occasione più importante per internazionalizzare i nostri mercati, in particolare con l’arancia DOP e Bio. E anche quest’anno, nonostante un decorso climatico non particolarmente ottimale, le arance di Ribera hanno ottime caratteristiche qualitative e buone pezzature”, sottolinea Giuseppe Pasciuta. Tutti gli indici che caratterizzano la qualità dell'arancia sono più che positivi. Elevato contenuto in succo, equilibrato rapporto tra acidi e zuccheri, gradevolezza e dolcezza al gusto, tutte caratteristiche uniche e tipiche dell’arancia di Ribera DOP.

La presenza alla Fruit Logistica, insieme con il Distretto degli Agrumi di Sicilia, sottolinea gli sforzi del Consorzio alfine di migliorare ulteriormente l'organizzazione commerciale dei nostri operatori e consolidare i rapporti commerciali con i nostri clienti.

Vi aspettiamo nell’area Sicilia. Halle 4.2, C 13, stand 2 per assaporare la dolcezza della nostra arancia.

 

Riparte la campagna delle spremute di arance siciliane a un euro

Anche quest'anno si riparte con il circuito virtuoso in cui bar e caffetterie proporranno ai propri clienti spremute di arance siciliane a un euro.

E, anche quest’anno, il Consorzio di tutela Arancia di Ribera DOP aderisce all’iniziativa di Cronache di Gusto, ritenendola utile per difendere l'identità di un prodotto che come pochi caratterizzano la Sicilia e per incentivare un maggiore consumo delle nostre arance che apporta tanti benefici, sostenendo l'economia di migliaia di produttori. “Credo che, sostiene Giuseppe Pasciuta - dovremmo convincere bar e ristoranti ad utilizzare gli agrumi siciliani per le loro spremute, sull'esempio dei vecchi chioschi dell'800 dove si servivano le spremute di agrumi. È fondamentale però dimostrare che il prodotto utilizzato è siciliano e tracciato, in modo da offrire al consumatore precise garanzie di sicurezza”.

I locali coinvolti esporranno le locandine dell’iniziativa e ognuno potrà beneficiare di una buona e salutare spremuta nel periodo migliore dell'anno e ad un prezzo assolutamente congruo. Sarà possibile sapere tutto sull'iniziativa consultando il sito bevisalute.it dove si potrà vedere l'elenco dei bar e delle caffetterie partecipanti. Ai primi di febbraio si terrà anche la conferenza stampa con l'assessore siciliano all'Agricoltura Antonello Cracolici e compagni di viaggio che per la campagna 2016, oltre al Consorzio di tutela dell’Arancia di Ribera DOP,  sono l'Istituto Zooprofilattico di Sicilia, la Coldiretti Sicilia, ElectroLux, l'azienda IceCube che produce ghiaccio certificato alimentare e la Direcas, altra azienda siciliana specializzata in software per locali pubblici per il controllo di gestione.

I bar e le caffetterie che aderiscono dovranno sottoscrivere l'impegno ad acquistare solo arance siciliane certificate, quindi forniture tracciabili. Chiunque fosse interessato per aderire può scrivere subito ad  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e sarà inserito nel circuito dell'iniziativa.

L’iniziativa ha un valore economico positivo perché contribuisce ad accorciare la filiera ed a consentire approvvigionamenti costanti nella quantità e nella qualità; ha un valore culturale perché l'arancia è uno dei simboli più importanti della Sicilia; ha un valore sociale perché la spremuta proposta ad un euro favorisce il consumatore finale; ed ha un valore salutistico perché bere spremute di arance di qualità fa certamente bene al nostro organismo.

Locandina

 

IL SUCCESSO DELL’ARANCIA DI RIBERA DOP, PROTAGONISTA NELLA TRAMISSIONE LINEA VERDE RAIUNO DOMENICA 31 GENNAIO 2016 ALLE ORE 12.20

I giovani in agricoltura, la riscoperta dell’ambiente agrario e naturale e della gastronomia legata all’arancia di Ribera DOP saranno i temi conduttori della puntata di Linea Verde su Rai Uno dedicata agli agrumi siciliani.

La puntata andrà in onda domenica prossima 31 gennaio alle ore 12.20 su Raiuno e proporrà un meraviglioso viaggio tra le coltivazioni di arance rosse IGP, dei limoni di Siracusa IGP e dell’arancia di Ribera DOP, eccellenze agroalimentari siciliane.

Tra gli storici agrumeti di contrada Castello, nella incantevole cornice del castello di origine araba di Poggio Diana e nella valle della Gola del Lupo sul fiume Verdura, i conduttori Patrizio Roversi e Martino Ragusa, in compagnia del presidente del Consorzio di tutela dell’Arancia di Ribera DOP Giuseppe Pasciuta, descrivono le peculiarità della nostra produzione agrumicola, il successo di molti giovani contadini che hanno creduto ed investito con idee originali sulla coltivazione e commercializzazione delle arance, ottenendo ottimi risultati e della preziosa attività condotta dal Consorzio.

Con un gruppo di cavalieri, Daniela Ferolla, l’altra conduttrice della trasmissione, ci condurrà tra gli agrumeti nella valle della Gola del Lupo alla conoscenza di incantevoli percorsi paesaggistici e naturalistici e alla conoscenza delle nuove generazioni che stanno riscoprendo la coltivazione dell’arancia di Ribera DOP come nuova ed affascinante professione. L'arancia di Ribera ha compiuto un piccolo miracolo: in anni dove la tendenza è quella di abbandonare la terra e dove manca un ricambio generazionale, questa arancia è riuscita ad attrarre  giovani imprenditori agricoli e ad aumentare  la superficie agricola coltivata.

Infine, una ricca e originalissima tavola in cui verrà presentato da Martino Ragusa un ricco menu, dall’antipasto al dolce a base di arancia di Ribera DOP, per sottolineare le sue ottime proprietà organolettiche, l’assenza di residui e cere, e la sua grande versatilità gastronomica.

L’Arancia di Ribera DOP e gli agrumi siciliani, quindi, saranno al centro di questa puntata di Linea Verde con i suoi protagonisti e le sue storie, con i suoi prodotti e le sue filiere, con le sue tradizioni e le sue innovazioni, convinti che per il bene dell’uomo ci sarà sempre più bisogno di una agricoltura di qualità.

Questo è l'impegno del Consorzio di tutela dell'arancia di Ribera DOP Riberella - sostiene Giuseppe Pasciuta - per valorizzare la nostra arancia, il patrimonio di 2000 piccoli produttori ed il nostro territorio".

Un ringraziamento particolare a quanti hanno collaborato per le riprese, ed in particolare a Daniele Blandino del Ristorante Capadà, a Villa Parlapiano, ai giovani produttori Marco e Paolo Barbera e Sebastiano Amato, all'Associazione dei cavalieri della Valle del Sosio di Burgio, a Lucia Padovano assessore agricoltura del comune di Ribera e alla OP Makeda.

 
Percorso: